Note di rilascio

Rilascio del 27 aprile 2021

Nuove funzionalità:

  • In fase di redazione pratica, possibilità di modificare il nome delle cartelle attribuito dal sistema
  • Introduzione di un controllo sulla scelta delle pratiche dall’alberatura affinché alcune tipologie di intervento non possano essere selezionate contemporaneamente
  • Correzione di bug minori

Rilascio del 29/06/2020

Nuove funzionalità:

  • la funzione “RICERCA CLASSICA” presenterà i raggruppamenti delle pratiche non più in ordine alfabetico ma seguendo l’ordine stabilito dagli utenti preposti alla configurazione delle voci in BDU;
  • compilazione: nel caso in cui la dichiarazione preveda un campo a scelta con radio button, è sempre necessario indicare una scelta fra le voci proposte;
  • compilazione: i campi della dichiarazione sono stati arricchiti dalla funzione di controllo sul tipo di dato inserito in modo che, in fase di compilazione dei dati, sia sempre verificata la correttezza del valore digitato dall’utente. Ad esempio, nel caso in cui l’utente inserisca un valore alfanumerico in un campo definito numerico, il sistema segnalerà l’errore;
  • allegati: non è più possibile caricare allegati con lo stesso nome all’interno di una pratica;
  • ruoli: le asseverazioni dei ruoli Progettista strutturale e Progettista architettonico, sono generate da Accesso Unitario anteponendo, al codice univoco della pratica, rispettivamente i prefissi “Prog_strutturale_” e “Prog_architettonico_”;
  • nel repository “Pratiche completate” e “Pratiche Integrazione” viene aggiunta l’informazione sulla data e ora di invio della pratica all’Ente. Rimane la data modifica, che registra la data ora di ogni modifica effettuata sulla pratica trasmessa (es. l’invio di integrazioni volontarie);
  • per operatori nel sistema: inserite nuove funzionalità dedicate agli operatori che configurano gli interventi sulla BDU;
  • per operatori nel sistema: è possibile configurare delle note associate alla dichiarazione, che possono essere visualizzate con un testo formattato.

Rilascio del 06/04/2020

Nuove funzionalità:

  • Invio automatico REA: l’Ente può decidere di configurare il proprio sportello affinché l’invio della REA avvenga automaticamente
  • Gestione firme europee: migliorata la gestione del controllo della certificazione delle firme digitali per accettare anche a quelle rilasciate dai paesi europei.
  • Introduzione ruoli differenti per la compilazione di una pratica: introdotti interventi compilabili da utenti speciali, il cui ruolo è censito e assegnato automaticamente al momento della compilazione dell’intervento. Ciascun utente speciale compila e firma la parte della pratica di propria competenza. L’applicativo certifica la congruità tra chi appone la firma e l’utente individuato ad assumere quel ruolo. Se la pratica prevede più ruoli attribuiti ad utenti diversi, gli utenti devono sincerarsi di non compilare la pratica contemporaneamente.
  • Pubblicazione interventi relativi alle pratiche sismiche: aggiornata la modulistica come previsto dal d.d. 16695/2019.  

Risoluzione problemi noti:

  • Errore caricamento file con caratteri speciali: corretta l’anomalia segnalata in caso di caricamento di allegati con caratteri accentati nel nome.
  • Import dati delle dichiarazioni: corretta l’importazione dei dati delle dichiarazioni uguali presenti su pratiche già inviate all’Ente memorizzate nella stessa cartella.
  • Caricamento allegati: nel caso di caricamento degli allegati alla pratica (step 5.4 – Allegati), è stata corretta la funzionalità che permette all’utente di scaricare il modello da compilare e riallegare alla pratica.
  • Riepilogo asseverazioni pratiche sismiche con allegato a 0KB: corretta l’anomalia che generava il pdf con il riepilogo dell’asseverazione da sottoscrivere digitalmente a 0kb.

Rilascio del 6/11/2019

Controlli firma digitale dei documenti che compongono le pratiche:

nella nuova versione è stata migliorata la gestione delle verifiche
dei certificati di firma digitale apposta sui documenti caricati all’interno della pratica e sul modello unico

Trasmissione delle pratiche agli enti:

nella nuova versione vengono aumentati i controlli sulla compilazione delle pratiche con lo scopo di migliorare la generazione dei file xml elaborati dagli applicativi di Back Office degli enti

Rilascio del  6/8/2019

Risoluzione problemi noti:

  • errori di invio PEC (pratica, integrazioni): il sistema non gestiva correttamente l’invio di PEC che contengono allegati con caratteri speciali (lettere accentate, &, etc…). Nel caso del modello unico, l’invio andava in errore, nel caso di integrazione volontaria venivano mandate PEC vuote.
  • ora compare correttamente, sia a video nel riepilogo sia nel PDF finale, l’associazione tra allegato libero ed intervento, nel caso di pratica contenente più interventi.
  • oneri non cumulabili: sono ora gestiti gli oneri non cumulabili, quindi se una pratica presenta più interventi col medesimo onere, tale onere sarà presentato e pagato (anche on line con Payer-PagoPA) una volta sola dall’utente.
  • Trasmissione REA – errore 105: risolta la casistica per cui il sistema restituiva questo errore nel caso fossero presenti nella pratica allegati col nome file composto solo da una cifra (es. “4.pdf”).
  • Corretta gestione dei modelli di allegato in caso di allegati condizionati a checkbox/radio button.
  • Repository: ottimizzata la visualizzazione delle cartelle in caso di ricerca avanzata.
  • BDU: in caso di documento con template allegato (scaricabile in compilazione), è ora obbligatorio il campo “nome file”, che viene automaticamente ripreso dal nome del file caricato.
  • BDU: aggiornamento della funzionalità di “stampa schede
  • corretto funzionamento della funzionalità “tipo sportello” per l’invio di determinati interventi ad enti terzi.
  • trasmissione REA – errore 134” Problema in fase di gestione della  Protocollazione. Il codice fiscale associato al protocollo non corrisponde al codice fiscale presente nel suap-rea.xml  “ : la casistica si presentava in caso di invio a REA di pratiche presentate al Comune lo stesso giorno da parte dello stesso soggetto ma relative ad attività diverse, quindi con CF diversi

Rilascio del  6/6/2019

Risoluzione problemi noti:

  • interruzione della compilazione allo step 4 per nuovi utenti (quindi che non hanno mai inviato neanche una pratica) che, arrivati allo step 5, tornano indietro per modificare la scelta dell’intervento: ora la casistica viene gestita correttamente.
  • incongruenze tra file inviati e file che risultano in xml/nella PEC: il problema era dovuto ad un errato funzionamento del tasto “elimina” in caso di allegati aggiuntivi, per cui i file venivano mandati anche se eliminati dall’utente.
  • incongruenze nei file inviati in integrazione volontaria: anche qua il problema era dovuto ad un errato funzionamento del tasto elimina, ora corretto.
  • modifica estensioni di alcuni allegati alle integrazioni;
  • messaggio di errore che appare aprendo il dettaglio di una pratica come amministratore (“object/errore di validazione” in rosso).
  • numero di protocollo in “dettaglio pratica” : ora rimane dopo il salvataggio;
  • distacco improvviso dall’alberatura di alcuni interventi, che quindi diventavano non selezionabili dall’utente: il problema era legato all’editing degli interventi personalizzati: è stata attivata una nuova modalità per gestire questo tipo di interventi;
  • BDU – La “condizione nascosta”, che serve per collegare in maniera obbligatoria due interventi senza che debba intervenire l’utente, ora è utilizzabile anche al di fuori del caso della notifica sanitaria.
  • BDU – corretta ricerca dell’intervento anche inserendo il titolo completo, o parti di esso;
  • valore dell’onere a 0 nell’Xml;
  • corretta gestione dei caratteri speciali nei nomi di allegati e modello unico, che causavano problemi di invio PEC.
  • scaricamento dei modelli di allegato dal modulo in bianco: ora avviene correttamente, previa autenticazione (che ricordo è comunque necessaria per scaricare i documenti allegati).
  • aggiunta allegati liberi: in caso di nomi intervento troppo lunghi, la visualizzazione impediva di raggiungere i tasti per cercare e caricare i file.
  • Corretta gestione del codice procedimento nell’xml per i nuovi interventi creati sul sistema.
  • riepilogo HTML allo step 6 che non riporta correttamente, in alcuni casi, la selezione dei radio button;

Rilascio del 23/04/2019

Risoluzione problemi noti:

  • è stata migliorata la gestione del login allo step 5, che provocava situazioni non coerenti (es. pratiche in bozza duplicate, pratiche senza codice che impediscono l’inserimento degli allegati).
  • allegati scambiati tra pratiche, in caso di invio via xml al back office: pochissimi casi evidenziati, ma siamo riusciti a trovare comunque il problema e risolverlo.
  • l’inserimento manuale  del numero di protocollo nel dettaglio pratica ora non modifica il valore del campo “Data modifica” .
  • corretto funzionamento della verifica degli interventi costruiti, prima della loro pubblicazione definitiva a cura di Regione.
  • gestione errata delle dichiarazioni con checkbox che attivano altri checkbox di cui almeno uno obbligatorio (la spunta verde appariva prima di aver completato correttamente le selezioni).
  • è stata riattivata, in fase di creazione della modulistica, la possibilità di legare uno specifico allegato direttamente ad un checkbox, o ad un radio button, all’interno di una dichiarazione. (funzione riservata a Regione).
  • possibilità di utilizzare il codice intervento, oltre al nome, in fase di collegamento col settore in “gestione alberatura” (funzione riservata a Regione).

Rilascio del 05/03/2019  

Risoluzione problemi noti:

  • comunicazione REA “errore 105 – errore in fase di validazione suap.xml”: identificata e risolta la causa principale di questo erroreintegrazioni volontarie inviate a sportelli diversi all’interno della stessa aggregazione.
  • allegati che venivano rifiutati ancorché correttamente firmati, in special modo la procura speciale: rimosso l’errore che ne impediva il caricamento.
  • re-inseriti i tasti “duplica” e “cancella” per gli intermediari.
  • corretta gestione della de-selezione degli interventi nel carrello allo step 2(il sistema manteneva lo stesso in memoria la scelta de-selezionata)
  • ora vengono nuovamente gestite correttamente le esclusioni anche con la ricerca testuale.

Indicazioni utili:

Vi invitiamo a porre particolare attenzione ai formati degli allegati, che devono necessariamente avere le seguenti estensioni: pdf; pdf.p7m; xml; dwf; dwf.p7m; svg; svg.p7m; jpg; jpg.p7m